Web site powered by PHP-Nuke

ProgDVB

INTRODUZIONE

    ProgDVB è un software che permette di guardare la TV satellitare e ascoltare i canali radio direttamente dal satellite usando una scheda DVB (PCI o USB) con decoder hardware integrato, un’antenna parabolica, un computer x86 o compatibile con sistema Microsoft Windows 98, 2000 o XP installato.

    Il software include anche alcune opzioni per trasmettere in rete e per registrare audio e video in diversi formati digitali.

    ProgDVB è in continuo sviluppo, così nuove versioni saranno disponibili per il download di volta in volta.

    E’ possibile anche prendere parte alla verifica delle nuove versioni, segnalare problemi, e suggerire funzioni e caratteristiche per future release.

 

 

REQUISITI DI SISTEMA

 

Poiché ProgDVB è un software scritto per sistemi x86 è compatibile soltanto con i seguenti sistemi:

 

         Microsoft Windows 98 (meglio se SECONDA EDIZIONE)

         Microsoft Windows 2000 con Service Pack 2 installato

         Microsoft Windows XP

 

Prima di installare ProgDVB è necessario che sul computer siano installati:

 

         DirectX versione 8 (o successive)

         E’ meglio usare sempre i driver recenti della Techno Trend 2.09 o 2.10

         Per la funzione REGISTRAZIONE è necessario installare alcuni codec di terze parti

 

    Per funzionare correttamente ProgDVB deve avere abbastanza risorse hardware. I requisiti hardware minimi sono:

 

         Processore Intel Pentium III 500 MHz (o equivalente)

         128 Mb memoria Ram

         5 Mb di spazio libero su hard disk (escluso lo spazio necessario per la registrazione di          audio e video)

         Una scheda grafica AGP SVGA con almeno 32 Mb di memoria

         Una scheda audio Soundblaster o compatibile

         Una scheda di rete 10/100 Mbit/s (per la funzione Broadcasting si raccomanda l’uso di          schede di rete veloci)

 

    Ovviamente, è necessario aver installato un’antenna parabolica di diametro adeguato e correttamente puntata su un satellite.

 

Al momento ProgDVB supporta le seguenti schede satellitari:

 

         AverTV DVB-SBroadLogic 2030/1030

         Budget PCI Card o USB Boxes

         Pinnacle DVB-S

         WinTV NOVA (USB o PCI)

         Sky Star 1 (con i driver 2.x della Techno Trend)

         Sky Star 2 USB o PCI (con i driver 4.22 o successivi)

         Telemann Skymedia 300 DVB (non ufficialmente)

         TwinHan compatibile


    Inoltre è anche possibile far funzionare il programma in assenza di scheda, per esempio per usarlo come lettore multimediale per file video o come Client all’interno di una rete Lan.

 

 

 

INSTALLAZIONE

    Prima di iniziare con l’installazione, assicuratevi di avere una scheda DVB correttamente installata. E’ consigliabile assegnare alla scheda un IRQ11 o 12 (o comunque non condiviso con altre schede). Inoltre nelle Opzioni di Rete della scheda di rete virtuale (ad esempio B2C2 Broadband Receiver PCI Adapter) assicuratevi che sia configurato il protocollo TCP/IP con IP statico (ad esempio 192.168.165.165).

    E’ consigliabile installare sempre gli ultimi driver dei produttori ed inoltre evitare di cambiare il percorso (path) durante l’installazione usando nomi lunghi o con simboli e caratteri non standard.

    L’installazione di ProgDVB è piuttosto semplice. In genere il pacchetto di installazione è composto da un unico file eseguibile. E’ possibile scaricare il pacchetto dalla sezione Download

    Il pacchetto completo è in genere definito come FULL INSTALL.

    (Talvolta può capitare che, per piccole modifiche o correzioni, non venga rilasciato un nuovo pacchetto completo ma solo il file EXE con le relative modifiche. In questo caso basta copiare i file scaricati e incollarli nella cartella dove precedentemente era installato ProgDVB sovrascrivendo i vecchi).

    Una volta lanciato il setup potremo scegliere subito la lingua di ProgDVB.

    Durante l’installazione è possibile scegliere solo tra Inglese e Russo.

    Vi consiglio la prima opzione, ma non preoccupatevi; ProgDVB è disponibile in tante altre lingue, non ancora incluse nel pacchetto d’installazione, che potranno essere aggiunte in seguito.

Cliccate sul pulsante Next per passare alla finestra successiva

 

    Dal menù a tendina scegliete il tipo di scheda DVB (oppure Broadcast client per l’installazione su un Client di rete, o Not Start Device per usare il software solo come lettore multimediale). Nella casella Destination Directory inserire il disco e il percorso d’installazione o lasciare quello predefinito C:\ProgDVB. E’ consigliabile lasciare attivate le prime due voci “Register…”

Cliccate sul pulsante Next per passare all’impostazione del Timeshift

    Potete tranquillamente lasciare le impostazioni così come suggerito, poiché sarà possibile modificare la scelta in qualsiasi momento. Per una dettagliata spiegazione delle varie opzioni fare riferimento al paragrafo su "Come impostare il Timeshift". Cliccate su Next per proseguire.

In questa finestra è possibile scegliere i moduli aggiuntivi da installare.

 

Alcuni moduli sono già selezionati per default e sono:

    EPG – (Electronic program guide) Per conoscere la programmazione e gli eventi dei canali

    Scheduler – Per programmare registrazioni di eventi in base al timer come un normale videoregistratore casalingo

    Stream router – Per usare la funzione PIP (Picture in Picture). Una copia di ProgDVB lavora come PIP e un’altra come STREAM ROUTER

 

E’ possibile inoltre selezionare:

    Winlirc Client – Permette di usare un telecomando (acquistabile separatamente) per controllare qualsiasi funzione del vostro PC

    Broadcast server – Per distribuire il flusso video e audio su altri PC in rete. Solo il computer Server necessita di una scheda installata.

    Una volta selezionati i moduli cliccare sul pulsante Next per proseguire

    Il processo di estrazione dei file impiegherà alcuni secondi. Al termine dell’installazione verrà visualizzata questa finestra

    Cliccando su OK avvieremo subito il software appena installato. Prima di fare questo però è consigliabile installare subito il file .LNG della propria lingua.

    I file .lng sono scaricabili dal sito www.progdvb.com all’interno della sezione LANGUAGE. Al momento le lingue disponibili sono:

 

Arabic

Bulgarian

Chinese

Croatian

Czech

Estonian

German

French

Greek

Hungary Magyar

Italiano

Portuguese

Serbian

Slovak

Spanish(con SS1firmware)

Spanish

Turkish

Polish

Romanian

 

 

    E’ sufficiente scaricare il file con estensione .lng e copiarlo nella cartella C:\ProgDVB (o altro se avete modificato il percorso d’installazione)

 

Prima di aprire il programma osserviamo come è strutturato il software:

CHANNELS – Contiene le liste dei canali dei vari satelliti
FILTERGRAPHS – Filtri grafici (.xgr)
FILTERS – Filtri video e audio (.ax)
MODULES – Moduli aggiuntivi (.module e .device)
RECORD – Cartella in cui vengono registrati video,audio e foto.
TRANSPONDER – File di testo .ini contenenti i transponder dei satelliti
File di lingua inglese
Graphedit  Directshow Graph Tool
File di lingua italiana
File di avvio di ProgDVB
File delle impostazioni di ProgDVB
File di lingua russa
File di disinstallazione
Impostazioni di disinstallazione

CONFIGURAZIONE DI PROGDVB

Avviate ProgDVB dal menù Start/Programmi o dall’icona creata sul desktop.

La prima schermata del programma si presenterà così:

 

IMPOSTAZIONE DELLA LINGUA DI PROGDVB

La prima impostazione da effettuare è quella della lingua.

    Cliccate sul menù SETTINGS, poi su LANGUAGE e poi su ITALIANO (o su qualsiasi altra lingua abbiate installato. Vi ricordo che per aggiungere altre lingue dovete scaricare i file .LNG dal sito)

    Un messaggio vi avviserà che la lingua sarà modificata dopo il riavvio del programma. Cliccate su OK e quindi chiudete e riavviate di nuovo ProgDVB.

    Se l’operazione è stata eseguita correttamente i menù saranno visualizzati in lingua italiana.

    Potrebbe capitare che ProgDVB visualizzi un messaggio d’errore e che la lingua ritorni in inglese. Questo perché probabilmente il file .LNG che avete copiato è una versione obsoleta. Sul sito, infatti, affianco alla lingua troverete sempre la versione di ProgDVB supportata. Se ancora non fosse disponibile una versione della lingua aggiornata per l’ultimo ProgDVB, sarete costretti ad usare quella inglese e attendere il rilascio di un nuovo file .LNG in italiano

     

 IMPOSTAZIONE DELLE OPZIONI PRINCIPALI DI PROGDVB

Apriamo di nuovo il menù IMPOSTAZIONI e clicchiamo su OPZIONI

    In questo pannello è possibile modificare una serie di opzioni. Personalmente vi consiglio di disabilitare Alla partenza   le voci

    - Mostra finestra di Benvenuto” che mostra la finestra di benvenuto (per guadagnare qualche centesimo di secondo all’avvio)

    - Apri su ultimo canale visualizzato così all’avvio non verrà visualizzato nessun canale (evitando così che qualcuno dopo di voi, aprendo ProgDVB, si ritrovi nel bel mezzo di un film porno…:-)

    Se poi avete un PC Multiprocessore potrebbero verificarsi dei problemi e quindi è consigliabile attivare la voce Usa solo prima CPU”

    Confermate le scelte con OK.

 

 

IMPOSTAZIONE DEL DISEQC

Aprite di nuovo il menù IMPOSTAZIONI e cliccate su DiSEqC

    Se avete collegato LNB dell’antenna parabolica direttamente alla vostra scheda DVB potete lasciare l’impostazione di default su Nessuno e selezionare il relativo satellite verso cui è puntata l’antenna. Diversamente, se avete due o più LNB collegati tramite un DiseqC dovete specificare Mini-DiSEqC oppure DiseqC 1.0 o 2.0 e selezionare i relativi satelliti.

     

    Cliccando su Mini-DiseqC sarà possibile specificare due satelliti. Ciccando su DiseqC 1.0 o 2.0 invece è possibile specificarne 4. Per scegliere i satelliti basta cliccare due volte sulla voce NON CONNESSO e selezionarli dal menù a tendina.

Confermiamo le impostazioni con OK

 

    NOTA: La gestione del DiseqC da parte di ProgDVB avviene indipendentemente da software esterni. Ciò significa che è superfluo usare software pilota come ad esempio Server4PC della Skystar 2, anzi, si può tranquillamente chiudere quest’applicazione poiché ProgDVB continuerà a funzionare correttamente.

     

 SCANSIONE DEI CANALI

    Una volta impostato correttamente il DiseqC è possibile effettuare la scansione dei canali. La finestra bianca, sul lato sinistro, infatti dovrebbe contenere le liste canali ma per il momento è ancora vuota. E’ possibile importare anche liste canali nel formato *.dvb provenienti, ad esempio, da decoder casalinghi tramite la funzione LISTA CANALI / IMPORTA LISTA CANALI DA FILE *.DVB

    Vi consiglio tuttavia di effettuare la scansione poiché le frequenze potrebbero essere cambiate o impostate diversamente da quelle del decoder.

    Per avviare la scansione aprite il menù LISTA CANALI e poi RICERCA DEI CANALI. Nel sottomenù verranno mostrati tutti i satelliti impostati precedentemente nel pannello DiseqC. Selezionare uno dei satelliti per avviare la ricerca.

    Non vi resta che attendere la scansione completa di tutti i transponder. La ricerca può durare diversi minuti in relazione al tipo di satellite (e quindi ai transponder contenuti in esso), alla velocità del computer, all’impianto, e alla posizione geografica. Infatti osservando la figura è possibile notare il nome del satellite, l’attuale frequenza in esame,livello e qualità del segnale.

    Queste ultime 2 voci non sono fisse, ma varieranno man mano che si cambia transponder, quindi non preoccupatevi se vedete la barra oscillare tra alti e bassi. Può capitare addirittura che il segnale si fermi a zero per alcuni secondi. Se non avete chiuso l’icona Server4PC potete anche notare che, per qualche secondo, da verde passerà a rossa (Nessun segnale).

    Come ho già detto, questo dipende anche dalla posizione geografica. Quello che abbiamo definito satellite infatti è composto da una “flotta” di satelliti (non a caso Hotbird 1-5, Astra 1B, 1C…). Sfortunatamente, se si punta l’antenna verso uno di questi, quindi a 13°E o 19.2°E, e si è in grado di ricevere anche un buon segnale, non è detto che si potranno visualizzare tutti i canali. Il caso più frequente è quello degli abitanti del sud Italia che non riescono a visualizzare ad esempio Premiere Sport, questo perché viene trasmesso tramite Astra 1F. Infatti, se visitiamo il sito web di Ses-Astra, all'interno della sezione FootPrint vi sono una serie di immagini che mostrano su un mappamondo, in maniera chiara, quali sono le zone “illuminate” dal segnale satellitare. Analizzando il Footprint di Astra 1F  è facile intuire che al Sud, anche con un antenna di diametro maggiore, non c’è nessuna speranza di captare il segnale. Gli abitanti del Sud devono rassegnarsi a ricevere un numero di canali inferiore. D’altronde la scelta di Ses-Astra è comprensibile se ci si chiede, dovendo installare un satellite a 36.000 km dalla terra, chi sarebbe così stupido da puntarlo su una zona che “illuminerebbe” per gran parte il mare? Ecco spiegato perché la maggior parte dei footprint mostrano delle “macchie” che tendono a coprire l’Europa centrale piuttosto che la zona mediterranea.

Al termine della scansione un pannello vi mostrerà tutti i canali trovati.

    Ovviamente saranno tutti in NUOVO, mentre l’altra scheda PERSO sarà vuota. E’ consigliabile effettuare spesso la scansione a causa dei continui cambiamenti di frequenze e pid,  e di canali aggiunti o modificati. Nelle scansioni successive la scheda PERSO vi mostrerà i canali persi che è possibile rimuovere dalla lista. E’ consigliabile non eliminare i canali, a meno che no si è sicuri della loro chiusura, perché potrebbero essere solo momentaneamente disattivi o inaccessibili.

    Confermando con OK verrà aggiunta una nuova scheda relativa al satellite esaminato in cui sono elencati i canali appena trovati, ordinati per tipo di provider. Cliccando due volte sul provider verranno visualizzati i relativi canali.

    Ripetiamo la procedura di scansione (LISTA CANALI/RICERCA DEI CANALI) anche per gli altri satelliti configurati.

    Cliccando sul nome del canale dovreste già essere in grado di visualizzare la TV. Affianco al nome del canale un’icona colorata identifica il tipo di canale. Aprite il menù LISTA DEI CANALI e cliccate su STATISTICA GLOBALE

 

    Oltre ad avere informazioni sul numero di canali la finestra ci aiuta a capire il significato delle varie icone (le icone potrebbero essere leggermente diverse a seconda della versione di ProgDVB installata

     

     

FINESTRE, MENU’ E BARRE DEGLI STRUMENTI

 N.B: I termini potrebbero essere diversi a seconda della versione di ProgDVB installata.

 

LA BARRA DEI MENU’

Menù FILE

    APRI FILE – Per eseguire file MPG,MPEG,PVA e MPA come un normale lettore multimediale

    APRI LISTA DI RIPRODUZIONE – Per aprire una sequenza .LST di file multimediali. Sfortunatamente ProgDVB, come lettore, offre solo poche funzioni, per cui è possibile solo aprire ma non salvare una playlist.

    CREA SNAPSHOT – Esegue uno Snapshot, cioè uno scatto fotografico, utile per catturare in un file Bmp (nella cartella delle Registrazioni) un immagine del canale trasmesso. E’ necessario impostare nel menù IMPOSTAZIONI / AUDIO E VIDEO / DIRECTSHOW un renderizzatore diverso da VIDEO RENDERIZZATO. Selezionando “ProgDVB Video Render” verranno attivate delle barre di qualità e livello segnale ed inoltre i file BMP catturati avranno una profondità di 24 bit (a differenza degli altri Renderer che salvano a 32 bit) e quindi occuperanno meno spazio.

    PROPRIETA’ – Visualizza una serie di informazioni su video e audio della trasmissione corrente e sui filtri video e audio installati.

    STATO DEL BUFFER TIMESHIFT – Visualizza informazioni sul Timeshift buffer. (Per maggior informazioni fare riferimento al paragrafo su "Come impostare il Timeshift").

Inoltre è possibile attivare le 2 opzioni:

    REGISTRAZIONE SINCRONIZZATA – Se disabilitata, questa opzione permette di registrare altre parti di video (in altri momenti) e poi di rivederle.

    DISABILITA DECODIFICA MPEG2 PER BASSO USO CPU – Disattiva la visualizzazione in modo da risparmiare l’occupazione del processore. E’ utile se per esempio si vuole registrare una trasmissione mentre si sta lavorando ad altro. Attivando questa opzione l’occupazione del processore diminuirà (a titolo di esempio con un Athlon XP 2400+ si passa da 26% al 3% circa)

    USCITA – Per chiudere ProgDVB

     

Menù MODIFICA

    NUOVO CANALE – Per aggiungere manualmente un canale non rilevato durante la scansione. E’ necessario conoscere parametri, frequenze e PID.

    NUOVA CARTELLA – Crea una nuova cartella in cui creare o spostare i canali

    RINOMINA – Rinomina un canale o una cartella

    PROPRIETA’ DEL CANALE – Mostra le proprietà di un canale (Frequenze, Pid,…)

    COPIA – Copia i canali selezionati

    TAGLIA – Taglia i canali selezionati

    INCOLLA – Incolla nel punto selezionato i canali precedentemente tagliati

    ELIMINA – Cancella un canale o una cartella

    TROVA UN CANALE – Trova un canale inserendo il nome o parte di esso. E’ possibile far partire la ricerca dal punto corrente o "Dalla linea iniziale"

    Una volta trovato il canale è possibile cliccare su “Prossimo” per trovare il canale successivo con le stesse iniziali. Abilitando “Cambia canale automaticamente” ogni canale trovato sarà visualizzato, oppure lo si può fare manualmente cliccando sul pulsante “Setta”

     

    TROVA CANALE SUCCESSIVO – Trova il canale successivo usando lo stesso criterio di ricerca usato in precedenza

    REINDICIZZA I CANALI – Reindicizza i canali in base al numero canale trovato

    REINDICIZZA I CANALI DA SID – Questa funzione setta il NumeroCanale=SID (numero unico) per tutti i canali nella LISTA CANALI corrente. Nelle TV americane i SID come numero del canale, ed è unico per tutti i canali.

    AGGIORNA INTESTAZIONI – Rinomina i canali riportandoli all’origine della scansione

    ORDINA LISTA – Ordina la lista canali  "Per ALFABETO",  "Per NUMERO"  e "Per TIPO E PER ALFABETO"

 

Menù VISUALIZZA

    BARRA DEGLI STRUMENTI – Attiva la relativa barra

    BARRA DI STATO – Attiva la relativa barra

    LISTA DEI CANALI – Attiva la finestra contenente le liste canali

    BARRA DI NAVIGAZIONE – Attiva la relativa barra

    SCHERMO INTERO – Ingrandisce l’immagine a tutto schermo ( più velocemente cliccando due volte sulla immagine.  Stessa operazione per ritornare indietro)

    FINESTRA TV – Rimpicciolisce la schermata di ProgDVB ad una piccola finestra ridimensionabile a piacimento trascinandone il contorno (più velocemente cliccando il tasto W)

    SEMPRE IN PRIMO PIANO – Mantiene la finestra sempre in primo piano. Utile se per esempio si scrive in Word e si vuole contemporaneamente avere la TV aperta senza che questa venga coperta.

 

Menù LETTORE

    RIPRODUCI – Apre uno o più file  per la riproduzione

    PAUSA – Ferma momentaneamente la riproduzione

    STOP – Ferma definitivamente la riproduzione

    PRIMO – Ritorna al primo file della Playlist

    PRECEDENTE – Ritorna al precedente file della Playlist
    SUCCESSIVO – Passa al successivo file della Playlist

    ULTIMO – Passa all’ultimo file della Playlist

    LISTA DI RIPRODUZIONE – Mostra tutti gli elementi della Playlist

 

Menù LISTA DEI CANALI

    RICERCA CANALI – Effettua la ricerca dei canali presenti sui vari satelliti

    SCANDIONE TRANSPONDER – Effettua la ricerca di un transponder su un satellite

    IMPORTA LISTA CANALI DA FILE *.DVB – Importa liste canali provenienti da altre fonti

    NUOVA LISTA – Crea una nuova scheda per i canali. E’ possibile scegliere tra una lista “Dinamica” o di tipo “Favoriti”.

    Una lista di “Favoriti”, inizialmente vuota, è adatta a contenere, appunto, i canali preferiti e può essere editata. Non è possibile ordinare i canali. Una lista “Dinamica” invece è collegata direttamente alla lista creata dalla RICERCA del satellite. E’ possibile ordinare i canali per satellite, provider, nome… ma non può essere editata Inoltre si può disattivare ad esempio solo le radio o i canali di altro tipo.

 

    PROPRIETA’ – Mostra la finestra precedentemente mostrata con le proprietà della lista canali

    ELIMINA LISTA – Elimina una scheda contenente la lista canali

    FILTRO DEI CANALI – Permette di definire dei criteri di visualizzazione dei canali. Si può, ad esempio, scegliere di non visualizzare i canali al di sotto di una certa % di qualità o livello, escludere le radio, o i canali criptati, o i nodi vuoti.

    ABILITA FILTRO – Attiva e Disattiva i filtri definiti nel pannello FILTRO

    CANCELLA TUTTI I CANALI – Cancella in un solo passaggio tutti i canali delle schede relative ai satelliti

    STATISTICA GLOBALE – Mostra il pannello globale con le statistiche dei canali TV, Radio e altri criptati o meno.

     

Menù SERVIZI

     AVVIA REGISTRAZIONE – Avvia la registrazione del canale selezionato (tasto veloce = R). Una volta  avviata la registrazione non è possibile cambiare canale fino a quando non la si interrompe.

     INTERROMPI REGISTRAZIONE – Ferma la registrazione avviata.

     ANNULLA REGISTRAZIONE – Ferma la registrazione avviata e chiede se si vuole cancellare la parte  registrata.

     OPZIONI DI REGISTRAZIONE – Imposta le opzioni per la registrazione. Si può settare il percorso dove si  vuole salvare le registrazioni. Si può scegliere di dividere i file per dimensione (in Megabyte) o durata  (nel formato hh:mm:ss).  E’ anche possibile evitare di salvare registrazioni troppo brevi.

 

     Si può scegliere il formato di salvataggio tra "MPEG2", "PVA" o "MPA" (solo audio) utile se ad esempio  si vuole registrare da un canale musicale solo l’audio.

     

     NOTA: In questo menù è possibile che, oltre le precedenti voci descritte, siano presenti altri servizi  installabili a parte.

     Descriveremo separatamente i servizi usati più di frequente.

 

 

Menù PLUGINS

    Questo menù è inizialmente vuoto e solo dopo l’installazione di moduli aggiuntivi o di terze parti sarà possibile effettuarne la selezione.

    I plug-in in genere sono formati da librerie DLL che vanno copiate nella cartella d’installazione di ProgDVB. Al successivo riavvio se ProgDVB avrà riconosciuto nuovi plug-in li visualizzerà automaticamente nel menù

Menù IMPOSTAZIONI

    LISTA DELLE SCHEDE – Mostra l’elenco delle periferiche supportate da ProgDVB. E’ possibile scegliere di avviare e fermare una periferica o cambiarla se durante l’installazione si è scelta una scheda errata. Cliccando sulle varie schede vengono elencate le caratteristiche di ognuna.

    La scheda è attiva se l’icona sulla destra è verde. Se l’icona è grigia basta attivarla tramite il pulsante START. Se non si riesce ad attivarla il problema è da attribuire ad una errata installazione dei driver.

    Nel caso della Skystar 2 potrebbe essere necessario registrare manualmente i filtri SkyNET.sys e Sky2PCAVSrc.ax.

    OPZIONI DELLA SCHEDA DVB – Mostra le opzioni disponibili per ogni periferica

    DiSEqC – Configura le impostazioni del DiSEqC e dei satelliti verso cui è puntata l’antenna. (Vedi IMPOSTAZIONE DEL DISEQC)

    AUDIO E VIDEO – Le impostazioni Audio e Video sono organizzate in 3 schede:

    Nella scheda PRINCIPALE è possibile settare luminosità, contrasto e saturazione, si può abilitare l’accelerazione DirectDraw e stabilire se usare il controllo volume da scheda satellitare o da scheda audio.

    NOTA: Alcuni parametri potrebbero essere bloccati a seconda della scheda satellitare installata.

    Nella scheda DIRECTSHOW si possono impostare i filtri video e audio da usare. Inizialmente ProgDVB include solo i filtri Elecard ma se ne possono aggiungere altri (vedi "Come aggiungere altri filtri audio e video").

    La funzione "Modo schermo" imposta il rapporto larghezza/altezza su 4:3 o 16:9 (in questo caso una parte dello schermo potrebbe essere tagliata o risultare deformata).

    All’interno della tendina VIDEO RENDER troviamo una lista di modalità grafiche. Inizialmente ProgDVB è impostato su Video Render ma potrebbe essere necessario cambiare modalità per abilitare altre funzioni avanzate. Ad esempio per usare la funzione "CREA SNAPSHOT" abbiamo già visto che bisogna impostare ProgDVB VIDEO RENDER. Lo stesso vale per visualizzare i SOTTOTITOLI. Inoltre in questa modalità si dispone di altre indicazioni grafiche come le barre QUALITY e LEVEL ad ogni cambio canale, le informazioni sul programma  e una legenda grafica in caso di registrazione.

    I valori BORDI tagliano una parte del video laterale o verticale.

    Nella scheda BUFFER TIMESHIFT si può scegliere di impostare il buffer in memoria o su disco. Il Buffer rappresenta la quantità di video che viene memorizzata durante la visualizzazione. Inizialmente ProgDVB assegna 10 Mbyte al buffer (che equivalgono in media a 27 secondi di video MPEG2). Ciò significa che in qualsiasi momento, mentre guardiamo la TV, possiamo rispondere al citofono e ritornare indietro di 27 secondi per rivedere la scena, il gol perso, riascoltare una battuta incompresa, per poi ritornare avanti.

    Impostando il buffer "IN MEMORIA" l’operazione sarà più veloce e si eviterà di stressare l’hard disk, ma la "dimensione" sarà limitata a quella della memoria Ram installata nel PC.

    Scegliendo invece il buffer "NEL FILE" assegneremo spazio fisso sull’hard disk al Timebuffer, il limite quindi è dettato dallo spazio libero e dalla capienza del nostro disco (sicuramente maggiore della memoria Ram). Nel momento in cui assegniamo la dimensione ProgDVB crea automaticamente un file con estensione .DAT nel percorso specificato, occupando quindi lo spazio su disco.

    Il file .DAT in realtà è un file Mpeg2 che può essere visualizzato con un qualsiasi lettore multimediale.  Questo vuol dire che, senza aver registrato il programma, possiamo rivedere le ultime scene anche dopo aver chiuso ProgDVB riaprendo il file .Dat (per la verità non senza problemi…)

    NOTA: Se per caso ritornate alla modalità "in memoria" ricordatevi di eliminare il timeshift.dat per recuperare lo spazio su disco.

     

    IMPOSTAZIONI OSD – In questo pannello si possono regolare i parametri relativi all’OSD (On Screen Display) cioè tutte le indicazioni a video. Si possono selezionare solo le informazioni che ci interessano e la loro durata (in secondi).

    Cliccando due volte su ogni singola voce si possono impostare il carattere del testo, la dimensione, il colore, la trasparenza e la posizione.

    Vi ricordo che per visualizzare i sottotitoli e le informazioni OSD è necessario selezionare una modalità grafica (RENDERER) che supporti tali caratteristiche.

 

      LISTA DEI MODULI – La finestra mostra i moduli aggiuntivi installati e affianco la loro versione (in   genere questi moduli hanno estensione .module e vanno copiati nella cartella ..\ProgDVB\Modules\).   Alcuni sono già attivati altri invece devono essere selezionati manualmente. I moduli attivati vengono   mostrati nel menù SERVIZI. Può capitare che qualche modulo non funzioni se prima non si disattivano   quelli in conflitto.

 

      CONTROLLI – Mostra l’elenco di tutti i comandi di ProgDVB, del relativo tasto veloce e delle funzioni   assegnate al mouse e ad un eventuale telecomando. Sono inoltre elencate le voci della linea di   comando. Ad esempio scrivendo dal prompt di ms-dos "ProgDVB /CH:"Viva" /StartRecord:"clip1.pva"   E'  possibile avviare ProgDVB, aprire automaticamente il canale Viva e iniziare la registrazione verso il   file clip1.

     

      LINGUA DI PROGDVB – Come già visto nel paragrafo CONFIGURAZIONE, permette di cambiare la lingua  di ProgDVB. Inizialmente vengono installati solo Inglese e Russo, per aggiungere altre lingue dovete  scaricare i file .LNG e copiarli nella cartella ..\ProgDVB\

     OPZIONI – Mostra un pannello con varie opzioni

 

    Riquadro INTERFACCIA

    Un solo clic per selezionare canale – Disabilitando questa voce sarà necessario cliccare due volte per avviare la trasmissione di un canale.

    Lista Canale a sinistra – Se disattivato sposta la lista canali sul lato sinistro

    Disattiva Salva schermo – Evita che uno Screen Saver possa interrompere la visione di un canale

    Nascondi cursore – Nella modalità a schermo intero, dopo alcuni secondi, la freccia del mouse scompare. Attivando questa opzione la freccia si sposterà automaticamente nell’angolo in alto a destra.

    Minimizza su Barra Icona – Minimizzando ProgDVB l’icona si posizionerà all’interno delle icone Tray Bar (quelle piccole affianco all’orologio in basso a destra dello schermo). Disabilitando questa opzione ProgDVB, se ridotto a icona, verrà minimizzato nella barra delle applicazioni.

    Muto su minimizza – Attivando l’opzione si disattiverà automaticamente l’audio in caso di riduzione ad icona. L’audio verrà ripristinato non appena si Ingrandisce di nuovo la finestra

    Aggiorna canale se si perde il segnale – Può capitare che il segnale si interrompa, per qualche disfunzione, per un forte colpo di vento sull’antenna. Attivando questa opzione ProgDVB provvederà automaticamente a ripristinare il segnale.

    Usa solo prima CPU – In alcuni sistemi Multi-Processore potrebbero verificarsi errori con ProgDVB. Attivando questa opzione si forza il programma ad usare solo la prima CPU evitando così il problema

Riquadro ALL’AVVIO

    Apri su ultimo canale visualizzato – Disabilitando questa voce, al successivo riavvio, si eviterà che la riproduzione riprenda  dal canale su cui era sintonizzato ProgDVB alla chiusura.

    Mostra finestra di benvenuto – Disattivandola non verrà più mostrata la finestra di benvenuto di ProgDVB con la versione.

    Ripristina modo finestra – Se si disattiva questa voce e si chiude ProgDVB mentre si era nella modalità finestra, al riavvio ProgDVB ripartirà nella modalità finestra e non a schermo intero

Riquadro ALTRO

    Controlla CRC su pacchetti SI – Abilita il controllo CRC per i pacchetti in arrivo.

    Priorità – Stabilisce con quale priorità bisogna effettuare i controlli CRC. Si può scegliere da modalità basse fino a quella più alta (TEMPO REALE).
    Plugin API – Permette di scegliere la versione del plugin API (1.00, 1.02 o Auto).

    Si consiglia di lasciare invariate le voci di questo riquadro.

 

Menù GUIDA

    MANUALE DELL’UTENTE IN INTERNET – Apre automaticamente la pagina web www.progdvb.com

    HOMEPAGE DI PROGDVB - Apre automaticamente la pagina web www.progdvb.com

    A PROPOSITO DI PROGDVB – Mostra le informazioni sulla versione di ProgDVB, della lingua, dei plugins API e del modulo API

     

LA BARRA DEGLI STRUMENTI

APRI FILE – Apre uno o più file Mpeg2, PVA o MPA

ULTIMO CANALE e CANALE SUCCESSIVO – Per passare al canale precedente o successivo. Tramite i triangolini laterali si può visualizzare l’intera cronologia

CAMBIA IN MOD. SCHERMO INTERO – Passa alla modalità schermo intero.

 FINESTRA TV – Passa alla modalità finestra TV

TROVA CANALE – Per cercare un canale all’interno della LISTA CANALI

REGISTRA – Avvia e interrompe la registrazione del programma corrente

EPG – Mostra la programmazione e le informazioni sugli eventi del canale corrente

SOTTOTITOLI – Attiva/Disattiva la visualizzazione dei sottotitoli. E’ possibile vedere i sottotitoli solo nelle modalità grafiche adeguate. E’ importante inoltre settare la corretta pagina del televideo. Una volta selezionato il canale cliccateci su con il tasto destro e scegliete PROPRIETA' DEL CANALE.

    Aprite la tendina relativa ai sottotitoli e selezionate la lingua desiderata. Se non è presente nessuna lingua probabilmente il programma che state guardando non è provvisto di sottotitoli. Scegliere OK per terminare.

    N.B.: Non sempre la pagina indicata è corretta! Nel caso in esame da 100 ho dovuto modificarla nella mitica 777....

     

                                                                         TELETEXT  

    TELETEXT – Apre la finestra del Televideo (in grigio se il canale corrente non è provvisto di Televideo). Il teletext è un modulo aggiuntivo e va installato successivamente a ProgDVB. Per ulteriori informazioni leggere il paragrafo relativo ai servizi aggiuntivi.

     

LA BARRA DEL CONTROLLO VOLUME

    Regola il volume della TV o Radio corrente. Cliccando sull’icona a forma di nota musicale si disattiva audio (MUTE ON/OFF). E’ possibile all’interno di IMPOSTAZIONI/OPZIONI impostare ProgDVB in  modo da disattivare automaticamente l’audio quando si minimizza la finestra.

     

LA BARRA DI NAVIGAZIONE

    Se si sceglie di visualizzare, tramite il comando APRI, una lista di file MPEG2, PVA o MPA, la barra e la bottoniera funzioneranno come un normale lettore multimediale.

    Se invece è attivo un canale TV la barra servirà a scorrere la parte di video memorizzata dal Timeshift buffer, praticamente un "ritorno al passato".

    In basso a destra, infatti, il timer visualizza l’ora "corrente" nel formato hh:mm:ss, sulla base del timer del PC. Se abbiamo impostato il timeshift a 5 minuti la barra di scorrimento ci permetterà di tornare indietro nella visualizzazione fino a 5 minuti prima. Riferendoci all’immagine, se l’ora "corrente" è 10:09:43 potremo tornare indietro fino a 5 minuti prima, e quindi leggere il timer a 10:04:43. Dopo aver rivisto la scena si può tornare all’ora "corrente" semplicemente cliccando sul pulsante >>| (ULTIMO).

    Se si clicca sull’icona rappresentante un cronometro è possibile leggere le statistiche relative al buffer oltre che sincronizzare le registrazioni e, come già detto nel paragrafo STATO DEL BUFFER TIMESHIFT, disabilitare la riproduzione video per risparmiare l’occupazione del processore

    ORARIO DI INIZIO: Mostra l’orario d‘inizio del Timeshift. Quando si avvia una trasmissione l’orario è fisso. La barra blu inizia ad aumentare e quando il buffer si riempe la parte iniziale viene cancellata e aggiornata continuamente con quella nuova, di conseguenza il valore INIZIO diventa variabile ed indica il punto massimo verso il quale vi potete spingere nel "ritorno al passato".

    DURATA VISIONE: Indica l’orario riferito al punto in cui si trova attualmente il cursore della barra di navigazione.

    DURATA REGISTRAZIONE: Indica l’orario riferito a quando si è avviata la registrazione

    ORARIO DI FINE: Indica l’ultimo punto del TIMESHIFT che dovrebbe corrispondere al tempo "corrente"

    DIMENSIONE: Indica la dimensione del Timeshift impostata nelle OPZIONI AUDIO E VIDEO.

    DIMENSIONE:

    CONT. CACHE: Conteggio dei pacchetti persi della cache. Il valore dovrebbe rimanere a 0.

    ERRORI DI MULTIPLEXAGE: Anche questo valore dovrebbe rimanere a 0 per un corretto funzionamento.

     

LA BARRA DI STATO

In condizioni normali di riproduzione la barra di stato indica:

 

                                  Canale corrente                Qualità               Livello del segnale

 

Se avviamo una registrazione le indicazioni saranno:

 

                  Durata  Canale corrente   Dimensione  Spazio libero        Posizione del file – Nome del file

 

I SERVIZI AGGIUNTIVI

 SERVIZI DISPONIBILI AL TERMINE DELL’INSTALLAZIONE DI PROGDVB

ELECTRONIC PROGRAM GUIDE

    La funzione EPG fornisce le informazioni sulla programmazione e i palinsesti di alcuni canali.
    Purtroppo, non tutti i canali supportano questa tecnologia. Su alcuni riuscirete appena a vedere i due programmi successivi alla trasmissione corrente, su altri invece la schermata resterà vuota. I canali che offrono un EPG esteso in realtà sono davvero pochi. L'immagine in alto, ad esempio, si riferisce a CANAL+ (su Hotbird 13°E) e le informazioni, dal venerdì sera arrivano fino a domenica notte.

    Le informazioni che ci fornisce l'EPG sono; il giorno e l'ora della trasmissione, la durata nel formato hh:mm e il titolo. Cliccando su uno dei programmi nel riquadro in basso verranno mostrate ulteriori informazioni come; il titolo per esteso, la trama dii un film o altre notizie...

    Cliccando sul pulsante ORA il cursore evidenzierà la trasmissione attuale.

    Se cerchiamo un programma in particolare possiamo inserire uno dei termini nella casella bianca ed usare la funzione TROVA.

    Con il tasto ESPORTA>> invece possiamo salvare la programmazione in una pagina .htm in modo da poterla stampare o consultare con comodo.

    Il pulsante PER REGISTRARE serve a programmare la registrazione di un evento in modo semplice e immediato. Basta selezionare il programma desiderato e cliccare sul pulsante "PER REGISTRARE".

    Un messaggio ci avviserà dell'avvenuta impostazione

    Cliccare su OK. Se apriamo il menù SERVIZI e scegliamo PROGRAMMAZIONE possiamo controllare che l'operazione sia stata effettuata correttamente

Per maggioni informazioni sulla registrazione guardare PROGRAMMAZIONE (SCHEDULER)

 

PROGRAMMAZIONE (SCHEDULER)

 

    La funzione SCHEDULER  ci permette di programmare la registrazione di un evento a distanza di tempo. Come per un normale videoregistratore, quindi, possiamo ad esempio registrare un film anche quando siamo lontani dal computer, oppure una trasmissione in onda nelle ore notturne, per poi rivederla con calma successivamente.

    Se il canale del programma che vogliamo registrare è dotato di EPG (vedi EPG per ulteriori spiegazioni) l'operazione sarà alquanto semplice.

    Basta selezionare nel menù SERVIZI la funzione EPG, poi scegliere il programma desiderato e cliccare sul pulsante "PER REGISTRARE".

    Un messaggio ci avviserà dell'avvenuta impostazione

    Se invece il canale non è fornito di EPG, oppure le informazioni sugli eventi sono disponibili solo per un breve periodo, le operazioni mostrate nella figura precedente debbono essere impostate manualmente.

    Cliccare sul pulsante AGGIUNGI

    Selezionare dal primo menù a tendina il giorno. Il calendario disponibile è praticamente lo stesso di Windows per cui si può programmare un evento lontano fino al  2099 (non avrete mica il coraggio di lasciare il PC acceso fino ad allora? :-).

    Nella seconda casella vuota inserire l'orario nel formato hh:mm:ss ad esempio "17:10:00" e poi scegliere dal menù a tendina l'operazione da effettuare ad esempio "Cambia canale". Così facendo, se si lascia ProgDVB sintonizzato su un canale diverso, lo scheduler provvederà da solo a cambiare canale.
    Nella casella PARAMETRI è necessario, ovviamente, inserire il
    nome del canale della trasmissione che si vuole registrare compreso tra apicelle "...", ad esempio "RAI2". E' importante scrivere il canale in maniera esatta altrimenti si rischia di perdere la registrazione.

    La schermata dovrebbe presentarsi così:

    Confermiamo il tutto con OK. Nella schermata  principale di PROGRAMMAZIONE verrà mostrata l'operazione appena inserita.

    La seconda operazione da inserire è l'avvio della registrazione. Dobbiamo dare il tempo a ProgDVB di cambiare canale, quindi avvieremo la registrazione 5 secondi dopo il CAMBIO CANALE.

    Clicchiamo di nuovo sul pulsante AGGIUNGI, scegliamo lo stesso giorno e la stessa ora con 5 secondi in più quindi "17:10:05".

    Dalla tendina delle operazioni scegliamo AVVIA REGISTRAZIONE. La schermata si presenterà così:

    Confermiamo il tutto con OK. Nella schermata  principale di PROGRAMMAZIONE vedremo anche la seconda operazione inserita.

    Non ci rimane che inserire l'operazione per  fermare la registrazione. Cliccare di nuovo su AGGIUNGI, inserire sempre lo stesso giorno, nella casella vuota scriviamo l'orario della fine del programma, magari un pò di minuti in più non guasteranno. Bisogna tener conto di eventuali ritardi o inserimenti pubblicitari. Ci si può aiutare con il televideo, anche se gli orari non sono comunque affidabili...

    Dal menù a tendina scegliamo "INTERROMPI REGISTRAZIONE"

    e confermiamo tutto con OK.

    Nella schermata principale dovremmo poter vedere le 3 operazioni inserite.

    Le operazioni terminano qui. Possiamo lasciare il PC acceso, ProgDVB avviato e uscire a fare una bella passeggiata...
    Se non si verificheranno problemi al ritorno troveremo il programma registrato nella posizione indicata in SERVIZI/OPZIONI DI REGISTRAZIONE. Se il programma durerà molto si può anche scegliere di tagliare i file, ad esempio, ogni 650 Mb oppure ogni ora.

    Se abbiamo lasciato il PC a registrare durante la notte potrebbe risultare comodo SPEGNERE il computer al termine della registrazione. Non si deve far altro che aggiungere un'ulteriore operazione allo scheduler e scegliere dalla tendina "Power Off"

    Per evitare brutte sorprese al mattino vi consiglio comunque di usare altri software più completi per lo spegnimento del PC, come ad esempio AutoShutdown Pro disponibile su http://www.barefootinc.com/

    Come avrete visto dalla tendina precedente sono disponibili anche altre operazioni, oltre che quelle citate.

    Questi comandi sono disponibili anche dalla linea di comando di Windows, cioè teoricamente si potrebbe dotare il PC di un dispositivo per l'accensione automatica (oppure, per le nuove schede madri, programmarla da BIOS), e accendere il PC nel pieno della notte, avviare ProgDVB con la registrazione di un canale tramite la linea di comando scrivendo dal prompt di ms-dos “ProgDVB /CH:"RAI2" /StartRecord:"clip1.mpg", e infine programmarne pure lo spegnimento..

    Buona registrazione!

     

SOTTOTITOLO

    I sottotitoli sono testi che si sovrappongono al programma, utili per i non udenti e per chi vuole seguire un programma in lingua straniera  e magari non ne comprende perfettamente la pronuncia.

    E’ possibile vedere i sottotitoli solo nelle modalità grafiche adeguate, attivando il pulsante dalla barra principale

    E’ necessario impostare nel menù IMPOSTAZIONI / AUDIO E VIDEO / DIRECTSHOW un renderizzatore diverso da VIDEO RENDERIZZATO. Inizialmente ProgDVB è impostato su Video Render ma potrebbe essere necessario cambiare modalità per abilitare altre funzioni avanzate. Selezionando “ProgDVB Video Render” verranno attivate delle barre di qualità e livello segnale.

    E’ importante inoltre settare la corretta pagina del televideo. Una volta selezionato il canale cliccateci su con il tasto destro e scegliete PROPRIETA' DEL CANALE.

    Aprite la tendina relativa ai sottotitoli e selezionate la lingua desiderata. Se non è presente nessuna lingua probabilmente il programma che state guardando non è provvisto di sottotitoli. Scegliere OK per terminare.

    Non sempre la pagina indicata è corretta! Nel caso in esame da 100 ho dovuto modificarla nella mitica 777....

    Riassumendo, quindi, per poter visualizzare i sottotitoli occorre:

    1) Attivare una modalità grafica adeguata

    2) Selezionare per ogni canale la lingua dei sottotitoli

    3) Selezionare per ogni canale la corretta pagina del televideo

    4) Attivare il pulsante SOTTOTITOLI nella barra principale

    Inoltre è possibile cambiare le caratteristiche avanzate dei sottotitoli aprendo il menù IMPOSTAZIONI / IMPOSTAZIONI OSD

    Si possono modificare posizione, dimensione dei caratteri, colori...

    Se volete testare le funzionalità dei sottotitoli vi consiglio di consultare, sul televideo, la programmazione specifica per i non udenti.

 

 

STREAM ROUTER

    Il servizio Stream Router serve ad abilitare la modalità PIP ovvero "Picture in Picture". PIP è una funzione che permette di vedere due canali televisivi contemporaneamente usando una sola scheda. Tuttavia si possono aprire solo 2 canali appartenenti allo stesso transponder (dei due pare che uno solo possa essere decriptato). Se si prova a selezionare un canale appartenente ad un transponder diverso la schermata rimane nera.

    E consigliabile quindi settare la lista canali scegliendo dal menù LISTA CANALI / PROPRIETA' e selezionare RAGGRUPATI PER "TRANSPONDER". In questo modo si conosceranno immediatamente i canali che si possono visualizzare in modalità doppia.
    Per attivare la funzione PIP bisogna installare due copie di ProgDVB in due cartelle diverse.

    1) La prima copia deve essere installata con il modulo Stream Router, per cui, assicuratevi che durante l'installazione sia selezionata la relativa casella di controllo. Se avate già installato ProgDVB controllate nel menù SERVIZI che sia presente questo modulo

    2) La seconda copia, invece, deve essere installata selezionando come periferica non la Skystar ma "NON START DEVICE". In questo modo ProgDVB si aprirà senza avviare nessuna periferica.

     

    Fatto questo lanciare la prima copia di ProgDVB e usare il modulo Stream router nel menù SERVIZI (a volte non è nemmeno necessario avviare il modulo, basta solo aprire un canale ad esempio RAI1).

    Lanciare l'altra copia di ProgDVB usando però come periferica non la Skystar ma il modulo "PIP Client" presente all'interno delle Impostazioni - Lista delle schede. Avviare uno dei canali appartenenti al transponder di RAI1 ad esempio RaiEdu1.

    Lo schermo dovrebbe apparire così

 

    Si può anche disattivare l'audio di uno dei due canali cliccando sul pulsante MUTE in basso a sinistra.

Buona visione

 

 SERVIZI ATTIVABILI DURANTE L’INSTALLAZIONE DI PROGDVB 

SERVER BROADCAST

Condividere ProgDVB in una rete LAN

    Con questa funzione è possibile usare la Skystar 2 per visualizzare la TV all'interno di una rete LAN.
    Questo significa che in una rete casalinga potrete acquistare una sola scheda satellitare e visualizzare la TV in più camere. Oppure in ufficio usare un solo PC per far seguire le Olimpiadi a tutti gli impiegati (non ditelo al vostro Boss :-).
    Se poi avete un portatile con una rete wireless (ormai sempre più diffuse) potrete praticamente portarvi il satellite in giro per la casa.

     

Immaginiamo una rete così configurata



 

- Windows XP PROFESSIONAL SP1,
- PC con motherboard ASUS A7V600
- scheda di rete on-board 3COM 10/100,    indirizzo IP statico 192.168.0.1
- scheda Skystar 2 2.3P indirizzo IP statico    192.268.238.238

- Windows XP HOME,
- Notebook ASUS L3350M
- scheda di rete on-board SIS 900, indirizzo IP    statico 192.168.0.10

    I 2 PC sono collegati tra loro senza l'utilizzo di Hub-Switch (direttamente con cavo cross-over).
    La versione di ProgDVB usata per la stesura di questa guida è la 4.41.1

    E' importante assicurarsi di avere tutti i permessi, cioè che la rete sia impostata per accesso in scrittura e lettura. Per far questo, dal computer CLIENT navigate fino al server e, ad esempio, create un file di testo nella cartella di ProgDVB e salvatelo. Se potete fare questo allora i diritti sono correttamente impostati.


PREPARAZIONE DEL SERVER

    Installare ProgDVB sul computer SERVER (quello dove è installata la scheda Skystar 2) come indicato nella guida. Al momento della selezione dei moduli da installare attivare il modulo BROADCAST SERVER e cliccare su NEXT

    Al termine dell'installazione configurare le solite opzioni, impostare la lingua e il diseqc ed eseguire la RICERCA CANALI.
    Aprire il menù IMPOSTAZIONI e poi LISTA DEI MODULI

    Attivare il modulo "Server broadcast" e cliccare su Proprietà.
    NB:
    Se ProgDVB era già installato precedentemente sul PC e non è presente il modulo "Server broadcast" è necessario ripetere l'installazione. In alternativa si può copiare il file "BroadcastServer.Module" dalla cartella C:\ProgDVB\Modules\ di un altro PC in cui è installato ProgDVB.

    Nella casella "Indirizzo IP" è già inserito valore "192.168.0.255" (la trasmissione sarà inviata ad ogni computer della rete).
    E' meglio inserire il numero IP del computer CLIENT ad esempio 192.168.0.10 in modo che i dati vengano inviati soltanto al computer CLIENT e non appesantiscano inutilmente tutti gli altri PC. Se avete solo 2 Pc in rete potete lasciare tutto invariato, anche gli altri tre valori relativi alle PORTE

     

PREPARAZIONE DEL CLIENT

 

    Installare PROGDVB in un computer CLIENT selezionando all'inizio, dalla lista delle periferiche, BROADCAST CLIENT

Proseguire normalmente l'installazione.

    Prima di avviare ProgDVB, dal computer SERVER copia la cartella CHANNELS contenuta in ..\Progdvb\Channels nella cartella di Progdvb sul computer CLIENT, in modo da avere già una lista canali uguale su SERVER e CLIENT (se è necessario "sovrascrivi" quella esistente)

    Aprire ProgDVB, all'interno di SETTAGGI / LISTA PERIFERICHE dovrebbe essere attiva con un'icona verde la scheda BROADCAST CLIENT

selezionarla e cliccare sul pulsante PROPRIETA'

    Non cambiare i valori delle porte, è necessario impostare solo il numero IP che dovrebbe essere quello impostato nel computer SERVER ad es. 192.168.0.1.
    Ricordarsi di impostare il DISEQC come nel SERVER!!! (se avete un motore e 30 satelliti copiate DiseqTree.ini da C:\ProgDVB :-)
    Avviare ProgDVB sul computer SERVER. Se Broadcast Server è stato configurato correttamente appena si clicca su un canale l'indicatore della connessione di rete di Windows inizia a lampeggiare (solo 2K,XP)

Cliccando due volte sui computer illuminati vedrete la schermata riepilogativa

    in cui si notano i valori dei pacchetti "Inviati" e "Ricevuti" aumentare progressivamente. ProgDVB, quindi, sta inviano i dati del canale   visualizzata attraverso la rete.

    Avviare ProgDVB sul computer CLIENT. Se tutto è impostato correttamente dovreste vedere lo stesso canale visualizzato sul SERVER. E' possibile cambiare canale sia dal SERVER che dal CLIENT.
    IMPORTANTE: è necessario avviare prima un canale qualsiasi sul SERVER. In questo modo abiliteremo la connessione e finalmente potremo usare il CLIENT per fare zapping.

RISOLUZIONE PROBLEMI

 

    - La maggior parte dei problemi è dovuta ai FIREWALL! escludete ogni Firewall (sia su SERVER che su CLIENT)

    - Assicuratevi che le schede di rete siano impostate con indirizzi IP STATICI. E' importante anche il valore di subnet mask usato. Fate in modo da usare un valore come 255.255.255.0

    - Se avete usato la configurazione di rete automatica di XP (con bridge) provate a fare una connessione manuale

    - In genere non si hanno problemi con Hub-Switch, diversa è invece la questione per quanto riguarda i Router. Molti di questi hanno un Firewall integrato per cui lo streaming video e audio potrebbe essere bloccato. In alcuni casi si riesce a cambiare canale sul SERVER senza poter visualizzare nulla; in altri casi invece le immagini arrivano a tratti.

    - Se i canali vengono visualizzati a scatti fate questa ulteriore prova: aprite dal CLIENT tramite ProgDVB un file MPG2 memorizzato sul SERVER e avviatelo. Se la visione non è fluida il problema è da imputare alla rete LAN.

    - Alcune versioni di ProgDVB potrebbero avere un bug per quanto riguarda il server broadcast. Se si presentano problemi, provare ad usare una versione meno recente.

    - In alcuni casi potrebbe essere rilevante il sistema operativo. Per esempio, il CLIENT in esame funziona benissimo con XP; se formattiamo ed installiamo sulla stessa macchina Windows ME i canali potrebbero essere visualizzati a scatti.

    In caso di Skystar 1 assicurarsi che nelle proprietà della scheda sia selezionato BOB MODE, e che sia attivata l'opzione "184 byte packet"

 

sul SERVER:

    - Se sul SERVER inseriamo un IP del CLIENT errato o falso, ad es. 192.168.0.9 non solo non vedremo la TV in rete ma anche il SERVER stesso potrebbe non visualizzare assolutamente nulla. Disattivare il modulo in IMPOSTAZIONI / LISTA DEI MODULI

sul CLIENT:

    - Se è possibile visualizzare ma non cambiare canale:
         - probabilmente non si hanno i diritti ad accedere sul server. Controlla con un ping dell'IP.

         - Verificare che sul CLIENT sia correttamente impostato l'indirizzo del SERVER (192.168.0.1). In caso contrario, cliccando su un    qualsiasi canale dopo un secondo riapparirà sempre lo stesso, impedendoci quindi di passare su un altro canale.
         - Controllare di aver impostato il DiseqC allo stesso modo su entrambi i PC
         - Se è possibile cambiare i canali soltanto a volte, assicuratevi che su entrambi i PC in IMPOSTAZIONI/AUDIO E VIDEO/DIRECTSHOW il render sia impostato su VIDEO RENDER. A volte basta anche soltanto fare questa procedura e premere OK senza cambiare nulla. Se si chiude ProgDVB bisogna ripetere i passaggi.

    - In caso di malfunzionamento si può tentare di risolvere inserendonel CLIENT l'IP assegnato alla scheda Skystar ad es. 192.168.238.238

    - Se si impostare sul SERVER in ProgDVB un IP del tipo "192.168.0.255" (wide lan) potrebbe rallentare tutti i CLIENT della rete

    - Se, al contrario, è possibile cambiare canale dal CLIENT sul SERVER, ma sul CLIENT stesso lo schermo rimane nero, probabilmente c'è qualche Firewall sul Client che blocca l'arrivo del flusso video. Oppure potrebbero mancare i codec video sul CLIENT. Provare ad aprire un file MPEG2 registrato e controllare che effettivamente venga visualizzato.

     

    Se non avete ancora risolto il problema... ripartite dall'inizio e rileggete attentamente!!!
    Su 10 richieste di aiuto per malfunzionamenti 9 erano causate dal non aver rispettato RIGOROSAMENTE tutti i passaggi
    ....(la 10 era dovuta a uno switch difettato

     

BANDA OCCUPATA DA SERVER BROADCAST

    Per non avere problemi ovviamente la banda disponibile per la rete LAN deve essere sufficientemente libera. In caso contrario potrebbero verificarsi problemi nella visualizzazione, video a scatti, effetto mosaico in alcune scene.
    Ma qual'è la banda occupata da ProgDVB?
    Oppure, è possibile usare ProgDVB con una rete 10 Mbit? e con una rete Wireless a 22 Mbit?

    Il grafico seguente dovrebbe chiarire alcuni dubbi.
     

    Dopo 5 minuti di zapping su vari canali di Hotbird 13°E questo è il risultato espresso in mbps

    La linea rossa rappresenta il valore 10 mbps

    Ogni tratto differente rappresenta un canale. In particolare, tra quelli testati, quello con il bitrate più alto è risultato "Canale 5" seguito da "ARD Das ERste" e "RAI1". Il peggiore della rassegna ... MAGIC (con una risoluzione di 352x288).
    Approfitto per ricordarvi che un bitrate alto non necessariamente significa ALTA QUALITA' (di sicuro con 1,4 mbps non è possibile ottenere un'immagine nitida).

 

 

SERVIZI SCARICABILI DAL SITO INTERNET DI PROGDVB